Principale Scrittura Che cos'è il punto di vista in terza persona nella scrittura? Come scrivere in voce narrativa in terza persona con esempi

Che cos'è il punto di vista in terza persona nella scrittura? Come scrivere in voce narrativa in terza persona con esempi

In letteratura, il punto di vista in terza persona segue più personaggi e archi narrativi, ingrandendo e allontanando una storia come fa una telecamera in un film. Un narratore in terza persona può essere onnisciente (consapevole dei pensieri e dei sentimenti di ogni personaggio) o limitato (concentrato su un singolo personaggio o consapevole solo di ciò che alcuni personaggi dicono e fanno).




come scrivere una breve trama di un racconto

Qual è il punto di vista della terza persona nella scrittura?

Dal punto di vista in terza persona, l'autore sta narrando una storia sui personaggi, riferendosi a loro per nome, o usando i pronomi in terza persona lui, lei e loro. Gli altri punti di vista per iscritto sono prima persona e seconda persona.

Vai alla sezione


Margaret Atwood insegna scrittura creativa Margaret Atwood insegna scrittura creativa

Scopri come l'autrice di The Handmaid's Tale crea una prosa vivida e attira i lettori con il suo approccio senza tempo alla narrazione.

Per saperne di più

I 3 tipi di punto di vista in terza persona nella scrittura

Ci sono tre modi diversi per avvicinarsi al punto di vista in terza persona per iscritto:



  • Punto di vista onnisciente in terza persona . Il narratore onnisciente sa tutto della storia e dei suoi personaggi. Questo narratore può entrare nella mente di chiunque, muoversi liberamente nel tempo e dare al lettore le proprie opinioni e osservazioni, oltre a quelle dei personaggi. Ad esempio, Jane Austen's Orgoglio e pregiudizio è raccontato da un punto di vista onnisciente in terza persona, dando al lettore pieno accesso al personaggio principale, Elizabeth, così come ai personaggi che la circondano.
  • Onnisciente limitato in terza persona . Questo punto di vista (spesso chiamato un terzo vicino) è quando un autore si attiene strettamente a un personaggio ma rimane in terza persona. Il narratore può farlo per l'intero romanzo o passare da un personaggio all'altro per capitoli o sezioni diversi. Questo punto di vista consente all'autore di limitare la prospettiva di un lettore e controllare quali informazioni il lettore conosce. È usato per creare interesse e aumentare la suspense.
  • Obiettivo in terza persona . Il punto di vista oggettivo in terza persona ha un narratore neutrale che non è al corrente dei pensieri o dei sentimenti dei personaggi. Il narratore presenta la storia con un tono di osservazione. Ernest Hemingway impiega questa voce narrante nel suo racconto Colline come elefanti bianchi . Un narratore sconosciuto riporta il dialogo tra una coppia mentre aspettano un treno in Spagna. Questo punto di vista mette il lettore nella posizione di un voyeur, che origlia una scena o una storia.

3 motivi per scrivere dal punto di vista in terza persona

La terza persona è uno dei punti di vista più comuni utilizzati nella narrazione. La terza persona ha i seguenti vantaggi per iscritto:

  • Sviluppo del personaggio robusto . La terza persona ha una portata narrativa più ampia rispetto alle controparti in prima e seconda persona e può mettere in luce i riflettori su più di un personaggio. Queste molteplici angolazioni offrono al lettore una visione a 360 gradi della trama, ognuna delle quali aggiunge informazioni che un altro personaggio non ha, creando una narrativa ricca e complessa.
  • Flessibilità narrativa . La terza persona può offrire maggiore flessibilità: puoi essere ovunque, aiutare il tuo lettore a vedere tutto e passare da una storia all'altra dei vari personaggi. Puoi passare dalla completa onniscienza a un terzo punto di vista limitato o vicino. Quest'ultimo stile ti dà la possibilità di essere dentro i pensieri, i sentimenti e le sensazioni di un personaggio, il che può dare ai lettori un'esperienza più profonda del personaggio e della scena.
  • Un narratore autorevole e affidabile . Scrivendo da stazioni in terza persona il narratore sopra l'azione, creando una visione a volo d'uccello della storia. Questo punto di vista, insieme alla capacità del narratore di conoscere almeno i pensieri di un personaggio, sia in terza persona onnisciente che limitata, conferisce alla narrazione una voce più autorevole e affidabile, poiché il narratore non ha nulla in gioco.
Margaret Atwood insegna scrittura creativa James Patterson insegna scrittura Aaron Sorkin insegna sceneggiatura Shonda Rhimes insegna scrittura per la televisione

4 suggerimenti per scrivere dal punto di vista in terza persona

Raccontare una storia in terza persona sembra semplice, ma è più di un semplice gioco di eventi. Segui questi suggerimenti per ottenere il massimo dalla scrittura in terza persona:

  • Determina quale approccio in terza persona si adatta alla tua storia . Quando inizi a scrivere, considera quale prospettiva in terza persona può raccontare meglio la storia del tuo protagonista: onnisciente, limitato o oggettivo. Ci sono vantaggi per ciascuno, a seconda del genere della tua storia. Ad esempio, l'autore Dan Brown utilizza una terza narrazione ravvicinata per aggiungere profondità ai suoi cattivi. Brown umanizza i suoi personaggi rivelando i loro pensieri più intimi.
  • Segui i personaggi di alto livello . Quando scegli quale personaggio servirà come punto di vista principale per qualsiasi capitolo o scena, concentrati sulla persona che ha più da perdere o da imparare. Qualunque sia il personaggio che sta affrontando la posta in gioco più alta, quello che ha più da perdere in una scena particolare, sarà quello da seguire da vicino, perché i suoi pensieri e le sue reazioni porteranno più tensione. Il personaggio che ha più da imparare è spesso una scelta altrettanto buona.
  • Rivela solo ciò che sa il tuo personaggio . Mentre il punto di vista è uno strumento essenziale nello sviluppo del personaggio perché stai descrivendo il mondo attraverso gli occhi di un personaggio e fai sapere ai lettori cosa pensano e sentono, dovresti essere consapevole dei limiti dei tuoi personaggi. Rivedi spesso i tuoi scritti per cercare errori che potresti aver commesso nel fornire a un personaggio informazioni o opinioni che normalmente non avrebbero.
  • Sii coerente . Va bene avere sottotrame diverse raccontate da diversi punti di vista in tutto il tuo romanzo, ma assicurati che sia coerente. Se stai narrando dal punto di vista del tuo eroe, non passare improvvisamente al punto di vista di un altro personaggio nel mezzo di una scena. Sarà stridente e confuso per i tuoi lettori.

Scopri di più sul punto di vista narrativo con Margaret Atwood.



MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.

Margaret Atwood

Insegna scrittura creativa

Scopri di più James Patterson

Insegna a scrivere

Scopri di più Aaron Sorkin

Insegna sceneggiatura

Scopri di più Shonda Rhimes

Insegna a scrivere per la televisione

Per saperne di più