Principale Sport E Giochi Che cos'è En Passant negli scacchi? Scopri la cattura di pedoni speciali e i suoi usi

Che cos'è En Passant negli scacchi? Scopri la cattura di pedoni speciali e i suoi usi

Una delle regole più fraintese negli scacchi, en passant (in francese di passaggio) si presenta raramente, meno di una volta per partita. Sebbene sia facile da trascurare, è una regola importante da tenere presente e tenere questa mossa insolita nella tasca posteriore può tornare utile contro un avversario ignaro.

Vai alla sezione


Garry Kasparov insegna scacchi Garry Kasparov insegna scacchi

Garry Kasparov ti insegna strategia avanzata, tattica e teoria in 29 lezioni video esclusive.



Per saperne di più

Che cos'è En Passant negli scacchi?

En passant è una regola speciale che consente ai pedoni di catturare pedoni su tessere adiacenti in circostanze speciali. Secondo la FIDE, l'organo di governo degli scacchi, la regola è questa:

Un pedone che attacca una casa attraversata da un pedone avversario che è avanzato di due case in una mossa dalla sua casa originale può catturare il pedone di questo avversario come se quest'ultimo fosse stato mosso solo di una casa. Questa cattura è legale solo in movimento dopo questa avanzata e viene chiamata cattura 'en passant'.

È una descrizione piuttosto secca, ma ecco cosa significa nel contesto di un ipotetico gioco:



  1. Supponiamo che stai giocando con il bianco e muovi il tuo pedone elettronico in avanti di tre ranghi nel corso del gioco, in modo da essere ora al quinto rango, e5.
  2. Quindi, diciamo che il nero non ha ancora spostato in avanti né il suo pedone d né il suo pedone f (i pedoni sulle file adiacenti). Decide di portare il suo pedone d avanti di due passi dalla sua casa di partenza, in modo che ora sia in d5, direttamente adiacente al tuo pedone e5.
  3. Ora, in questa prossima mossa, hai l'opportunità di catturare il pedone d del nero come se fosse in d6. Se fai la mossa, prenderai il pedone nero e il tuo pedone finirà in d6.

È importante notare che la cattura speciale è legale solo subito dopo che l'avversario ha effettuato la mossa in due fasi. Se non catturi en passant allora, hai perso la tua occasione (almeno con quel particolare pedone).

Quali sono le origini di En Passant?

Da dove viene questa regola apparentemente strana? Le sue origini risalgono all'Europa del XV secolo, quando si stavano definendo le moderne regole degli scacchi. Nello specifico, si è evoluto in risposta all'introduzione del doppio passo iniziale per i pedoni, che a sua volta era un'innovazione progettata per accelerare il gioco.

come si diventa doppiatore

Tuttavia, il doppio passo ha introdotto una complicazione. Un pedone che potesse avanzare di due caselle contemporaneamente potrebbe eludere il rischio di cattura da parte di un pedone avversario su una fila adiacente che fosse già avanzato alla quinta traversa (quarta per il nero). Questo metteva in svantaggio il giocatore che aveva diligentemente avanzato le sue pedine.



Pertanto, è stato introdotto l'en passant per dare ai giocatori che sono avanzati una sola possibilità di prendere un pedone che altrimenti potrebbe essere inafferrabile.

Garry Kasparov insegna scacchi Serena Williams insegna tennis Stephen Curry insegna tiro, gestione della palla e punteggio Daniel Negreanu insegna poker

Un rapido esempio di En Passant

Diciamo che il nero muove il suo pedone b in avanti due volte, in modo che ora siano in b4. Ora il bianco muove il suo pedone c in avanti di due passi in c4. Il nero ora ha l'opportunità di catturare en passant. Solo in questo turno (il turno dopo che è avvenuta la mossa in due fasi), il nero può muovere il suo pedone da b4 a c3, catturando nel frattempo il pedone c4 del bianco.

Nella notazione degli scacchi, questo sarebbe scritto come:

  1. … B4
  2. c4 bxc3!

Alcune cose da ribadire:

  1. Poiché l'en passant può verificarsi solo dopo che un pedone avversario si è mosso di due passi in avanti, come regola generale i pedoni possono catturare en passant solo sulla quinta traversa (per il bianco) o sulla quarta (per il nero).
  2. Anche in questo caso, l'en passant è legale solo nel turno in cui viene effettuato l'avanzamento di due fasi. Se non esegui la cattura in quel turno, perdi il diritto di farlo, a meno che non si ripresenti su un file diverso.

Quando dovresti giocare En Passant?

Sebbene sia relativamente raro nella pratica, l'en passant (o almeno la sua minaccia) può essere uno strumento importante nella tua strategia di apertura o di fine partita. Ma come con qualsiasi mossa negli scacchi, è importante valutare l'intera posizione.

En passant può essere un ottimo modo per far avanzare un pedone che intendi promuovere, ma se quello stesso pedone è il fulcro della tua posizione, spostarlo dalla sua cartella potrebbe far crollare l'intera strategia. Solo perché è raro e nelle regole degli scacchi non significa che l'en passant sia sempre la mossa più forte.

Detto questo, è una regola importante di cui essere a conoscenza, se non altro per evitare che un avversario astuto ti colga alla sprovvista.

Diventa un giocatore di scacchi migliore con i suggerimenti e i trucchi della MasterClass di Garry Kasparov.

MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.

Garry Kasparov

Insegna scacchi

qual è l'ambientazione di una storia
Scopri di più Serena Williams

Insegna Tennis

Scopri di più Stephen Curry

Insegna tiro, gestione della palla e punteggio

Scopri di più Daniel Negreanu

Insegna Poker

Per saperne di più