Principale Scrittura Cosa significa uccidere i tuoi cari?

Cosa significa uccidere i tuoi cari?

Uccidi i tuoi cari è un consiglio comune dato da scrittori esperti. Uccidi i tuoi cari quando decidi di sbarazzarti di una trama, un personaggio o delle frasi non necessarie in un pezzo di scrittura creativa, elementi che potresti aver lavorato duramente per creare ma che devono essere rimossi per il bene della tua storia complessiva. Sebbene tu possa aver sentito la frase migliaia di volte, è utile conoscere le origini della citazione di Kill your Darlings e considerare come puoi applicare il concetto nel tuo lavoro.

Vai alla sezione


James Patterson insegna a scrivere James Patterson insegna a scrivere

James ti insegna come creare personaggi, scrivere dialoghi e far voltare pagina ai lettori.



Per saperne di più

Cosa significa uccidere i tuoi cari?

La scrittura è un processo doloroso e gli scrittori più esperti ti diranno che una buona scrittura implica una riscrittura sostanziale. Una parte essenziale del processo di riscrittura è esaminare il tuo lavoro e ritagliare materiale che non è essenziale. A volte questo significa che dobbiamo perdere cose di cui siamo orgogliosi e a cui siamo attaccati. Quando modifichi materiale come questo, stai uccidendo i tuoi cari.

Quali sono le origini della frase Kill Your Darlings?

La frase uccidi i tuoi cari è stata attribuita a molti scrittori nel corso degli anni. Scrittori così vari come Oscar Wilde, G.K. Chesterton e William Faulkner sono stati accreditati per aver inventato la frase. Ma molti studiosi indicano lo scrittore britannico Sir Arthur Quiller-Couch che scrisse nel suo libro del 1916 Sull'arte della scrittura : Se qui hai bisogno di una mia regola pratica, ti presenterò questa: 'Ogni volta che senti l'impulso di perpetrare un pezzo di scrittura eccezionalmente fine, obbediscilo - con tutto il cuore - e cancellalo prima di inviare il tuo manoscritto alla stampa. Uccidi i tuoi cari.'

Da allora, le variazioni della frase di Quiller-Couch sono state utilizzate da molti scrittori e studiosi. Stephen King ha detto questo sull'arte della scrittura nel suo libro Sulla scrittura: una memoria del mestiere : Uccidi i tuoi cari, uccidi i tuoi cari, anche quando spezza il tuo piccolo cuore da scribacchino egocentrico, uccidi i tuoi cari.



James Patterson insegna scrittura Aaron Sorkin insegna sceneggiatura Shonda Rhimes insegna scrittura per la televisione David Mamet insegna scrittura drammatica

Come uccidere i tuoi cari nella tua scrittura

Che tu stia scrivendo un editoriale o un racconto, il processo per uccidere i tuoi cari è una parte essenziale del montaggio. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a tenere d'occhio il materiale che potresti voler lasciare sul pavimento della sala taglio:

  1. Cerca ridondanza . Una regola semplice e pratica quando ti avvicini alla modifica di un pezzo di scrittura è tenere d'occhio la ridondanza. Uno dei motivi più comuni per uccidere i tuoi cari è che in qualche modo hai enfatizzato eccessivamente gli elementi del tuo lavoro. Per diventare uno scrittore migliore, ovviamente vuoi evidenziare i tuoi punti di forza, ma allo stesso tempo, vuoi evitare un uso eccessivo. Un filo conduttore nella maggior parte dei consigli di scrittura è fidarsi del proprio pubblico e lasciare che il proprio lavoro parli da solo senza ricorrere a spiegazioni eccessive.
  2. Tieni d'occhio i giri di parole troppo carini o spiritosi . Molti bravi scrittori attraversano una fase di utilizzo prosa viola esagerata mentre sviluppano il proprio stile di scrittura distintivo. La scrittura fine è concisa e gli scrittori esperti non hanno paura di tagliare una frase o una frase che potrebbe suono carino ma in realtà è un ornamento estraneo che non serve al pezzo complessivo.
  3. Ritaglia la trama non necessaria . Se stai lavorando a una trama, uccidere i tuoi cari potrebbe includere l'eliminazione di sottotrame complete o un colpo di scena estraneo che non è necessario. È meglio semplificare la tua narrativa e sbarazzarti degli elementi della storia che distraggono il tuo lettore.
  4. Combina caratteri . Un problema che hanno gli scrittori di narrativa è l'introduzione di troppi personaggi in una storia. Un modo per aggirare questo problema è combinare personaggi che condividono tratti della personalità o svolgono funzioni narrative simili. I personaggi terziari sono importanti per far avanzare la trama o arricchire aspetti del tuo personaggio principale, ma se un personaggio di supporto non ha uno scopo o un punto di vista chiari, considera di tagliarli o combinarli con un altro personaggio di piccole dimensioni.
  5. Riutilizza la scrittura inutilizzata altrove . Se non riesci a sopportare il pensiero di tagliare alcuni personaggi o trame non necessari dalla tua prima bozza, puoi sempre trasformare questi elementi in idee per storie autonome. La bellezza della scrittura creativa è che un progetto può spesso ispirare il tuo prossimo progetto. Uccidere i tuoi cari può essere un'opportunità per rimuovere elementi della storia che potrebbero anche funzionare meglio come idee autonome.
  6. Cerca gli occhi esterni . Una delle cose più importanti che puoi fare come nuovo scrittore è condividere il tuo lavoro con i colleghi e chiedere consiglio ai lettori beta. Entra in contatto con altri scrittori e prendi in considerazione di partecipare a un seminario o a un corso di scrittura. Avere amici e collaboratori fidati può fornirti lettori su cui fare affidamento per darti un feedback onesto sugli elementi del tuo lavoro che funzionano e sulle parti della tua scrittura che dovresti tagliare.

MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.

James Patterson

Insegna a scrivere



Scopri di più Aaron Sorkin

Insegna sceneggiatura

Scopri di più Shonda Rhimes

Insegna a scrivere per la televisione

Scopri di più David Mamet

Insegna scrittura drammatica

Per saperne di più

Vuoi saperne di più sulla scrittura?

Diventa uno scrittore migliore con l'abbonamento annuale alla Masterclass. Ottieni l'accesso a lezioni video esclusive tenute da maestri letterari, tra cui Neil Gaiman, David Baldacci, Joyce Carol Oates, Dan Brown, Margaret Atwood e altri.