Principale Cibo Cosa sono gli Udon Noodles? Scopri le origini degli Udon Noodles, oltre a una ricetta per gli Udon Noodles fatti in casa

Cosa sono gli Udon Noodles? Scopri le origini degli Udon Noodles, oltre a una ricetta per gli Udon Noodles fatti in casa

Impara come preparare gli udon passo dopo passo nel modo tradizionale, con solo tre ingredienti.

Il nostro più popolare

Impara dai migliori

Con più di 100 classi, puoi acquisire nuove abilità e sbloccare il tuo potenziale. Gordon Ramsaycucinare io Annie LeibovitzFotografia Aaron SorkinSceneggiatura Anna WintourCreatività e leadership deadmau5Produzione di musica elettronica Bobbi BrownTrucco Hans ZimmerColonne sonore Neil GaimanL'arte della narrazione Daniel NegreanuPoker Aaron FranklinBarbecue stile texano Misty CopelandBalletto Tecnico Thomas KellerTecniche di cottura I: verdure, pasta e uovaIniziare

Vai alla sezione


Cosa sono gli Udon Noodles?

Gli udon sono noodles giapponesi gommosi a base di farina di frumento, acqua e sale, tipicamente serviti in un semplice brodo a base di dashi. Sono più spessi dei soba di grano saraceno, in genere da due a quattro millimetri, e possono essere piatti o arrotondati. L'impasto degli udon può essere difficile da impastare e alcuni giurano di calpestare l'impasto per rilassarlo.



Udon in ciotola con le bacchette

Dove sono nati gli Udon Noodles?

La prima iterazione di spaghetti udon probabilmente ha avuto origine in Cina ed è stata introdotta in Giappone durante la dinastia Tang (618-907 d.C.). L'udon originale potrebbe essere stato più vicino a un gnocco che a un noodle, e in alcune parti del Giappone, l'udon è ancora tagliato in quadrati anziché nei lunghi fili che divennero standard all'inizio del XIV secolo.

Tradizionalmente fatto in casa, l'udon iniziò a essere venduto nelle bancarelle di specialità dopo la popolarità della pubblicità nel diciassettesimo secolo. Oggi l'udon si mangia in tutto il Giappone ma soprattutto nel sud, da Osaka a Kyushu.

Come vengono serviti in genere gli Udon Noodles?

Gli udon vengono generalmente serviti come zuppa di spaghetti in un brodo caldo, ma possono anche essere serviti freddi, con una salsa di immersione. Alcuni dei piatti udon più popolari sono:



  • Kake udon . Il modo più semplice per servire l'udon è nel kakejiru, un brodo di noodle a base di dashi, salsa di soia e mirin.
  • Miso nikomi udon . Abbondante stufato di udon cotto in zuppa di miso con verdure.
  • Udon al curry . Ricoperto di curry giapponese roux.
  • Udon suki . Un piatto di noodle hot pot in cui un piatto di noodles udon cotti è condito con cagliata di fagioli, germogli di bambù, anguilla, gamberi, funghi shiitake, mochi, ravanello daikon, spinaci e pollo e servito insieme a singole ciotole di brodo per l'immersione.
  • Yaki udon . Udon saltati in padella con salsa di soia, olio di sesamo e verdure, come scalogno e cavolo napa o bok choy, a volte guarniti con semi di sesamo. Può essere fatto vegano o con carne.
Gordon Ramsay insegna cucina I Wolfgang Puck insegna cucina Alice Waters insegna l'arte della cucina casalinga Thomas Keller insegna tecniche di cucina

Ricetta di noodle Udon fatti in casa

0 Valutazioni| Vota adesso
Fa
6
Tempo di preparazione
20 minuti
Tempo totale
30 minuti
Tempo di cucinare
10 minuti

ingredienti

  • 1½ –2 tazze d'acqua
  • 3 cucchiai di sale
  • 8 tazze di farina per tutti gli usi
  • Amido di mais o fecola di patate, per spolverare (facoltativo: utilizzare la farina se non si dispone di amido di mais o fecola di patate)
  1. In una ciotola capiente o in un misurino, mescola l'acqua e il sale per scioglierli.
  2. Su un piano di lavoro pulito, impilare la farina a fontana con un pozzo al centro. Aggiungere lentamente l'acqua al centro del pozzo, lavorandola nella farina con le mani fino a formare un impasto sodo. (Potresti non usare tutta l'acqua, o potresti aver bisogno di un po' di più. Le farine più proteiche, come la farina di pane, richiedono più acqua.)
  3. Lasciare riposare l'impasto 10 minuti. Impastare l'impasto fino a renderlo compatto ma liscio, circa 5 minuti. Se trovi difficile impastare, puoi trasferire l'impasto in un sacchetto di plastica richiudibile resistente, lasciando uno spazio per la fuoriuscita dell'aria. Posizionate il sacchetto tra due canovacci da cucina puliti e lavorate l'impasto calpestandolo con i piedi.
  4. Coprire l'impasto con un canovaccio pulito e umido e lasciare riposare 2-8 ore, a seconda della temperatura della cucina (più tempo in una stanza fredda, meno tempo in una stanza calda).
  5. Spolverare una superficie di lavoro pulita con la farina e utilizzare un mattarello per stendere l'impasto in un rettangolo spesso da ¼ a ⅛ di pollice, ruotando l'impasto mentre si lavora. (In alternativa, usa una macchina per la pasta per stendere la pasta.)
  6. Con l'estremità corta del rettangolo rivolta verso di voi, spolverare l'impasto con amido e piegarlo, a fisarmonica, in quarti. Dovrebbe esserci abbastanza spazio tra le pieghe per inserire una bacchetta nella piega centrale.
  7. Usa un coltello da cucina affilato per tagliare l'impasto piegato in noodles spessi inch di pollice. Sollevare i noodles su una bacchetta inserita nella piega centrale per sollevarli.
  8. Portare a bollore una pentola capiente di acqua non salata. Aggiungere le tagliatelle gradualmente, in modo che l'acqua continui a bollire. Cuocere fino a quando i noodles sono leggermente più teneri di quelli al dente. Scolare e sciacquare sotto l'acqua corrente fredda, tenendo separati i noodles agitando lo scolapasta. Servire in brodo o con una salsa di immersione.

Diventa uno chef migliore con l'abbonamento annuale alla MasterClass. Ottieni l'accesso a video esclusivi
lezioni tenute da maestri culinari, tra cui lo chef Thomas Keller, Alice Waters, Gordon Ramsay e altri ancora.