Principale Attività Commerciale La tirannia della maggioranza spiegata

La tirannia della maggioranza spiegata

Quando la volontà di un gruppo di popolazione maggioritario prevale esclusivamente in un sistema di governo, ne deriva il potenziale per la tirannia sui gruppi minoritari.

come entrare nel design dell'abbigliamento?
Il nostro più popolare

Impara dai migliori

Con più di 100 classi, puoi acquisire nuove abilità e sbloccare il tuo potenziale. Gordon Ramsaycucinare io Annie LeibovitzFotografia Aaron SorkinSceneggiatura Anna WintourCreatività e leadership deadmau5Produzione di musica elettronica Bobbi BrownTrucco Hans ZimmerColonne sonore Neil GaimanL'arte della narrazione Daniel NegreanuPoker Aaron FranklinBarbecue stile texano Misty CopelandBalletto Tecnico Thomas KellerTecniche di cottura I: verdure, pasta e uovaIniziare

Vai alla sezione


Cosa significa tirannia della maggioranza?

La tirannia della maggioranza (o tirannia delle masse) è una situazione che può derivare da un sistema di governo maggioritario, in cui il gruppo di maggioranza pone i propri interessi al di sopra degli interessi di un gruppo di minoranza senza considerare il benessere o i diritti della minoranza. In una democrazia diretta, ad esempio, questa forma di oppressione potrebbe coinvolgere la maggioranza che utilizza il processo democratico per modellare la politica pubblica esclusivamente nei propri interessi, escludendo il gruppo minoritario dalla distribuzione dei benefici.



Una breve storia della tirannia della maggioranza

I pensatori politici dell'antica Grecia si resero conto del potenziale per una tirannia della maggioranza nel governo. I greci chiamavano questo tipo di governo un'oclocrazia, definita come governo di massa, e la consideravano una delle tre forme di governo inadatte insieme all'oligarchia e alla tirannia.

Nei primi anni degli Stati Uniti, sia John Adams che James Madison riconobbero il pericolo di una potenziale tirannia della maggioranza e agirono per impedirlo. Nell'opera di Adams del 1788 Una difesa delle costituzioni di governo degli Stati Uniti d'America , scrisse che un governo governato da un organo eletto unicamerale sarebbe pericoloso, e sostenne invece un governo misto con tre rami separati. Nel Documenti federalisti , Madison ha discusso su come una fazione di maggioranza prepotente potrebbe prendere il controllo del governo.

In Europa, pensatori influenti come il politologo francese Alexis de Tocqueville e il filosofo britannico John Stuart Mill hanno anche promosso i pericoli di una tirannia della maggioranza.



Diane von Furstenberg insegna a costruire un marchio di moda Bob Woodward insegna giornalismo investigativo Marc Jacobs insegna design della moda David Axelrod e Karl Rove insegnano strategia e messaggistica per la campagna

Tirannia della maggioranza e Costituzione degli Stati Uniti

Per limitare la possibilità di una tirannia della maggioranza negli Stati Uniti, gli estensori della Costituzione istituirono un governo con controlli e contrappesi progettati, sostenevano, per impedire a qualsiasi parte del governo di diventare troppo potente. Inoltre, hanno reso più difficile per il Congresso ignorare facilmente le esigenze dei gruppi di minoranza richiedendo il sostegno di una supermaggioranza per le decisioni importanti. Hanno anche aggiunto la Carta dei diritti alla Costituzione per proteggere i vari diritti individuali di coloro che appartengono a gruppi di minoranza.

Inoltre, gli estensori della Costituzione hanno creato il Sistema dei collegi elettorali per impedire teoricamente ai candidati presidenziali di ignorare le esigenze degli stati meno popolosi a favore di quelli più popolosi.

Per saperne di più

Ottenere il Abbonamento annuale MasterClass per l'accesso esclusivo a lezioni video tenute da maestri, tra cui Doris Kearns Goodwin, David Axelrod, Karl Rove, Paul Krugman e altri.