Principale Scrittura Poesia 101: Che cos'è un sonetto? Definizione di sonetto con esempi, oltre a scrivere il tuo sonetto

Poesia 101: Che cos'è un sonetto? Definizione di sonetto con esempi, oltre a scrivere il tuo sonetto

Il sonetto è un tipo di poesia che fa parte del repertorio letterario fin dal XIII secolo. I sonetti possono comunicare una serie di dettagli contenuti in un singolo pensiero, stato d'animo o sentimento, che in genere culminano nelle ultime righe. Ad esempio: come ti amo? Lasciatemi contare i modi. Questa famosa apertura del Sonetto 43 di Elizabeth Barrett Browning risuona come forse il più famoso verso singolo della poesia sonetto.

Vai alla sezione


Billy Collins insegna a leggere e scrivere poesie Billy Collins insegna a leggere e scrivere poesie

Nella sua prima lezione online, l'ex poeta laureato statunitense Billy Collins ti insegna come trovare gioia, umorismo e umanità nella lettura e nella scrittura di poesie.



Per saperne di più

Che cos'è un sonetto?

La parola sonetto deriva dalla parola italiana sonetto, che a sua volta deriva da suono (che significa suono). La forma del sonetto fu sviluppata dal poeta italiano Giacomo da Lentini all'inizio del XIII secolo. Molti italiani dell'epoca scrissero sonetti, tra cui Michelangelo e Dante Alighieri. Tuttavia, il più famoso poeta italiano di sonetti del Rinascimento fu Petrarca. Come tali, i sonetti rinascimentali italiani sono tipicamente chiamati sonetti petrarcheschi.

Il formato ideato da Giacomo da Lentini e perfezionato dal Petrarca fu adattato dai poeti inglesi di età elisabettiana. Questi poeti includevano Elizabeth Barrett Browning, John Donne e il maestro del sonetto inglese, William Shakespeare. Così è sinonimo di Shakespeare con il formato del sonetto che i sonetti inglesi sono spesso indicati come sonetti shakespeariani.

Quante righe ha un sonetto?

Un sonetto è composto da 14 versi. I sonetti shakespeariani sono generalmente regolati dalle seguenti regole:



  • Le 14 linee sono divise in quattro sottogruppi
  • I primi tre sottogruppi hanno quattro righe ciascuno, il che li rende quartine, con la seconda e la quarta riga di ciascun gruppo contenenti parole in rima
  • Il sonetto si conclude poi con un sottogruppo di due versi, e questi due versi rimano tra loro
  • Di solito ci sono dieci sillabe per riga
Billy Collins insegna a leggere e scrivere poesie James Patterson insegna a scrivere Aaron Sorkin insegna a scrivere sceneggiature Shonda Rhimes insegna a scrivere per la televisione

Qual è lo schema delle rime di un sonetto?

Uno schema di rime è la sequenza in rima o l'arrangiamento di suoni alla fine di ogni verso di poesia. In genere è rappresentato usando lettere per dimostrare quali linee fanno rima con quali.

Per esempio:

Le rose sono rosse -PER
Le violette sono blu —B
Lo zucchero è dolce —C
E così sei tu —B



Un sonetto shakespeariano impiega il seguente schema di rime attraverso le sue 14 linee, che, ancora una volta, sono suddivise in tre quartine più una coda di due linee:

ABAB CDCD EFEF GG

Che cos'è il pentametro giambico?

Ciascuno dei quattordici versi di un sonetto shakespeariano è scritto in pentametro giambico. Ciò significa che una riga contiene cinque iamb, due coppie di sillabe in cui è enfatizzata la seconda sillaba.

Ad esempio, considera il verso di apertura del Sonetto 130 di Shakespeare:

Gli occhi della mia padrona non sono come il sole

Con la giusta enfasi giambica, la riga verrebbe letta ad alta voce nel modo seguente:

Mio mio treccia' occhi siamo niente ing piace il sole

Shakespeare era un tale maestro del pentametro giambico che lo inseriva persino senza soluzione di continuità nell'azione drammatica. Considera la battuta di Giulietta in Romeo e Giulietta :

Ma, morbido! / Che cosa leggero / attraverso un / il vincere / dow pause ?

Impara a scrivere il pentametro giambico con David Mamet Qui .

MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.

Billy Collins

Insegna a leggere e scrivere poesie

Scopri di più James Patterson

Insegna a scrivere

Scopri di più Aaron Sorkin

Insegna sceneggiatura

Scopri di più Shonda Rhimes

Insegna a scrivere per la televisione

Per saperne di più

4 tipi di sonetti

Pensa come un professionista

Nella sua prima lezione online, l'ex poeta laureato statunitense Billy Collins ti insegna come trovare gioia, umorismo e umanità nella lettura e nella scrittura di poesie.

come coltivare le albicocche dai semi
Visualizza classe

Ci sono 4 tipi principali di sonetti:

  • Petrarca: Il sonetto petrarchesco prende il nome dal poeta italiano Francesco Petrarca, poeta lirico dell'Italia del XIV secolo. Petrarca non ha inventato la forma poetica che porta il suo nome. Piuttosto, l'autore comunemente accreditato del sonetto è Giacomo da Lentini, che compose poesie nel dialetto letterario siciliano nel XIII secolo. Hanno 14 linee, divise in 2 sottogruppi: un'ottava e un sestetto. L'ottava segue uno schema di rima degli ABBA ABBA. Il sestetto segue uno dei due schemi di rima: schema CDE CDE (più comune) o CDC CDC. Scopri di più sui sonetti petrarcheschi qui.
  • shakespeariano: Un sonetto shakespeariano è una variazione della tradizione del sonetto italiano. La forma si è evoluta in Inghilterra durante e intorno al periodo dell'era elisabettiana. Questi sonetti sono talvolta indicati come sonetti elisabettiani o sonetti inglesi. Hanno 14 linee divise in 4 sottogruppi: 3 quartine e un distico. Ogni riga è tipicamente di dieci sillabe, espresse in pentametro giambico. Un sonetto shakespeariano utilizza lo schema di rime ABAB CDCD EFEF GG. Scopri di più sui sonetti shakespeariani Qui .
  • Spenseriano: Un sonetto spenseriano è una variazione del sonetto shakespeariano, con uno schema di rime più impegnativo: ABAB BCBC CDCD EE.
  • Miltonico: I sonetti di Miltonic sono un'evoluzione del sonetto shakespeariano. Spesso esaminavano una lotta o un conflitto interno piuttosto che temi del mondo materiale, e talvolta si estendevano oltre i limiti tradizionali della rima o della lunghezza.

Immergiti nelle sfumature dei quattro tipi di sonetti Qui .

Esempi di sonetti

Scelto dalla redazione

Nella sua prima lezione online, l'ex poeta laureato statunitense Billy Collins ti insegna come trovare gioia, umorismo e umanità nella lettura e nella scrittura di poesie.

Alcuni degli esempi più iconici di sonetti in lingua inglese sono familiari ai più, forse non per intero, ma almeno un verso o due.

Il Sonetto 18 di Shakespeare può contenere il verso di apertura più famoso di tutta la poesia:

Devo paragonarti a un giorno d'estate? Tu sei più amabile e più mite. I venti impetuosi scuotono le care gemme di maggio, e l'affitto dell'estate ha una data troppo breve. A volte troppo caldo l'occhio del cielo brilla, E spesso la sua carnagione dorata è offuscata; E ogni bella da bella a volte declina, Per caso, o il corso mutevole della natura, non tagliato; Ma la tua eterna estate non svanirà, né perderà il possesso di quella bellezza che devi, né la morte si vanterà di voler restare alla sua ombra, quando in linee eterne al Tempo crescerai. Finché gli uomini possono respirare, o gli occhi possono vedere, Finché vive questo, e questo dà vita a te.

I sonetti esistono ancora nell'età contemporanea. Queste poesie collegano forme classiche con temi contemporanei e un approccio postmoderno alla struttura artistica. Wanda Coleman (1946-2013) ha pubblicato una raccolta chiamata Sonetti americani , compreso questo pezzo:

Le porte della misericordia sbatterono con il piede giusto. non permettevano il ritorno e piegavano un'ala. non c'era altra scelta che imparare a boogaloo. quegli orribili giorni non erano senza il loro piacere, imparando a imprecare e indossando finta pelle così stretti gli occhi sporgenti, uno o due sbuffi rubati dietro schiene rotte e palmi solleticati in corridoi bui, flirt durante le prove del coro mentre il corpo si organizzava contro la volontà (un mistico andato balistico, non a casa ma sangue sulla gamma) mentre si scendeva in questo buco di allevamento esausto di avidità - a soffrire di visioni croniche

La fame o la santità non hanno forse stimolato l'avvistamento?

Come scrivere un sonetto in 4 passaggi

Potresti non essere Shakespeare, Milton o Wanda Coleman, ma anche tu puoi scrivere un sonetto. Ecco alcuni suggerimenti per iniziare:

  1. Scrivi di qualcosa che conosci. Sebbene non sia un praticante del sonetto, lo scrittore colombiano Gabriel Garcia Marquez una volta disse a The Paris Review, Scrivi di qualcosa che è successo a [te] ... il più grande elogio per il mio lavoro viene per l'immaginazione, mentre la verità è che non c'è una riga in tutto il mio lavoro che non ha un fondamento nella realtà. Prima di essere ossessionato dal giusto conteggio delle sillabe, dallo schema delle rime e dal numero richiesto di versi, prendi ispirazione dalla tua vita.
  2. Poni una domanda. Dopo aver riflettuto sulla tua esperienza vissuta, cosa ti sei chiesto? O cosa hai osservato di recente che ha suscitato una domanda scottante? Forse questa può essere l'ottava di apertura di un sonetto petrarchesco.
  3. Vieni a una risoluzione. Continuando nello spirito di un sonetto petrarchesco, usa quest'ultimo sestetto nel tuo sonetto per offrire un qualche tipo di risoluzione. Ricorda che una risoluzione non deve significare una soluzione. Alcune delle domande più utili della vita potrebbero non estendersi oltre un'osservazione.
  4. Guarda il tuo modulo. Scrivere un sonetto tradizionale richiede 14 righe di pentametro giambico. Il tuo sonetto può essere arrangiato nel suo insieme o suddiviso in tre quartine seguite, seguite da una coda di due righe o un'ottava seguita da un sestetto. Sii consapevole della forma, ma nello spirito di John Milton o Edmund Spenser, non astenerti dal prenderti delle libertà.

Scopri di più su come leggere e scrivere poesie con il poeta laureato statunitense Billy Collins qui.