Principale Musica Magic 101: cos'è il gioco di prestigio? Impara 10 diversi trucchi di prestigio da provare a casa

Magic 101: cos'è il gioco di prestigio? Impara 10 diversi trucchi di prestigio da provare a casa

Ora lo vedi, ora no. Per creare illusioni, i maghi presentano una realtà al loro pubblico mentre ne nascondono un'altra: stanno segretamente eseguendo azioni che fanno funzionare i loro trucchi magici. Nascondono il metodo o la meccanica dei loro trucchi combinando due tecniche magiche essenziali.

Il primo è la direzione sbagliata, focalizzando l'attenzione del pubblico su un oggetto o un'azione non importante in modo che nessuno si accorga dei movimenti importanti che accadono proprio davanti ai loro occhi. La seconda è l'astuta manipolazione fisica di oggetti con movimenti impercettibili, comunemente nota come destrezza di mano.



come ottenere un vocabolario più ampio

Vai alla sezione


Penn & Teller insegnano l'arte della magia Penn & Teller insegnano l'arte della magia

Nella loro prima MasterClass, Teller rompe il silenzio mentre lui e Penn insegnano il loro approccio per creare momenti di meraviglia e stupore.

Per saperne di più

Che cos'è il gioco di prestigio?

Il gioco di prestigio, noto anche come prestidigitazione e gioco di prestigio, è una raccolta di abili movimenti della mano progettati per manipolare oggetti e ingannare gli spettatori. È una disciplina fondamentale che fa funzionare i trucchi in ogni ramo della magia.

  • Quando un artista di prestigio esegue bene la sua mossa segreta, sembra un gesto ordinario, naturale e innocente o un cambiamento nella posizione della mano o nella postura del corpo.
  • I maghi usano comunemente il gioco di prestigio nella magia ravvicinata e nella magia di strada, ambienti intimi in cui il pubblico può prestare molta attenzione ai loro movimenti. La stretta vicinanza consente inoltre al pubblico di escludere la possibilità di espedienti o membri del pubblico piantati.
  • In genere, la magia ravvicinata prevede trucchi con monete, trucchi con le carte, trucchi con la corda e altre forme con oggetti di uso quotidiano facilmente manipolabili.
  • Oltre alla destrezza manuale, il gioco di prestigio si basa su depistaggio, manipolazione psicologica, tempismo, storia e coreografia naturale. Un esempio della magia delle monete è la goccia francese, dove il mago sembra trasferire una moneta dalla mano destra alla mano sinistra, ma in realtà tiene la moneta palmata nella mano originale. Motivando il gioco di prestigio, cronometrando la caduta in un momento in cui la mano sinistra oscura il gioco di prestigio e vendendo la direzione sbagliata concentrandosi sulla mano sinistra, il mago inganna completamente il pubblico.
  • Il gioco di prestigio di base è presente in ogni effetto magico, dalla produzione (far apparire qualcosa) e svanire (far scomparire qualcosa) alla levitazione (far sembrare che qualcosa sfidi la gravità) e la penetrazione (far passare un oggetto solido attraverso un altro oggetto solido).
  • Sebbene i trucchi di prestigio siano meno comuni nella magia da palcoscenico, a causa del pubblico più ampio e della maggiore distanza tra artista e spettatore, maghi come Penn & Teller incorporano trucchi con la corda e trucchi con le carte nelle routine sceniche.

Come funziona il gioco di prestigio?

Molto prima che i neuroscienziati studiassero come funziona il cervello umano, i maghi hanno imparato attraverso secoli di tentativi ed errori che potevano controllare ciò che un pubblico vede e non vede. Questa comprensione del cervello e della psicologia è la chiave per eseguire efficacemente i giochi di prestigio.



  • I riflettori dell'attenzione. Quando le persone non si concentrano specificamente su qualcosa, non se ne accorgono. Anche se i loro occhi ricevono input visivi, il loro cervello si concentra solo su ciò che considera importante, il riflettore dell'attenzione, filtrando il resto. Conosciuto anche come cecità disattenta, questo fenomeno consente al cervello di funzionare senza che le informazioni abbondanti lo travolgano. I maghi ne approfittano, dirigendo l'attenzione su qualcosa di poco importante in modo che le persone non notino i loro movimenti di prestigio.
  • Il cervello umano riconosce ed è attratto dalla simmetria e dai modelli . L'uso di schemi, strutture e routine, ciò che gli scienziati chiamano modelli mentali, rende le persone efficienti. Le routine sono così radicate che le persone possono farle senza pensare: vestirsi la mattina, guidare al lavoro, fare il bucato. La possibilità di attivare il pilota automatico significa che il loro cervello può usare quel tempo per pensare a qualcos'altro, un netto vantaggio evolutivo.
  • Il cervello cerca la simmetria dove non ce n'è . Questo crea una vulnerabilità che i maghi sfruttano. Gli schemi sono confortanti e le persone proiettano schemi su situazioni in cui non ce ne sono. È facile impostare un'aspettativa per un pubblico e quindi introdurre un elemento che non è quello che percepiscono come.
  • La memoria umana è imprecisa e inaffidabile . I maghi approfittano del fatto che il pubblico non ricorderà accuratamente qualcosa che è successo poco prima.
  • La mente umana è suscettibile di suggestione . I maghi possono far ricordare al pubblico eventi che non sono nemmeno accaduti. Ad esempio, con una partecipazione del pubblico limitata e poche parole scelte, un artista può convincere gli spettatori che hanno mischiato un mazzo di carte quando, in realtà, l'attore ha fatto, e il loro è stato un falso mescolamento di un mazzo impilato, mantenendo l'ordine. Una volta che il pubblico si ricorda male di aver mischiato il mazzo, elimina la possibilità di questo gioco di prestigio fuorviante.
  • Il cervello semplifica e snellisce . Facendo affidamento sull'esperienza, la logica e la generalizzazione, le persone fanno supposizioni sulle cose che vedono, così non devono fermarsi ed esaminare ogni singolo oggetto che incontrano. I maghi sfruttano le supposizioni istantanee delle persone, in particolare quelle che le persone fanno sul lato degli oggetti che non possono vedere.
  • Il cervello ha bisogno di percepire causa ed effetto . Se le persone non vedono causa ed effetto nella vita di tutti i giorni, confonde il cervello e rende impossibile il funzionamento. I maghi creano momenti magici - il tocco di una bacchetta magica o qualche altra indicazione che la magia sta accadendo - quindi il cervello attribuisce l'effetto a quell'azione piuttosto che al gioco di prestigio che è in realtà dietro di essa. Ciò innesca una connessione sentita nonostante la mancanza di connessione logica.
  • Gli umani comprendono la permanenza dell'oggetto . Comprendere che gli oggetti continuano ad esistere anche quando non possono essere visti, ascoltati, toccati, annusati o percepiti in alcun modo aiuta le persone nella vita di tutti i giorni, ma porta a supposizioni sfruttabili nella magia.
Penn & Teller insegna l'arte della magia Usher insegna l'arte della performance Christina Aguilera insegna il canto Reba McEntire insegna la musica country

10 trucchi di gioco di prestigio con le carte da provare a casa

I maghi usano i giochi di prestigio in un'ampia varietà di trucchi, ma uno dei generi più popolari di giochi di prestigio è la magia delle carte. Di seguito sono riportate le tecniche di gioco di prestigio di base che i maghi delle carte eseguono con le carte da gioco, sia indipendenti che al tavolo da gioco. Tale manipolazione delle carte richiede anni di pratica per perfezionarsi, ma queste fioriture di carte apriranno un mondo di possibilità.

  1. Il falso taglio . Il mago sembra fare un vero taglio ma lascia il mazzo nel suo ordine originale. Possono usarlo per controllare o forzare le carte degli spettatori.
  2. palming . Dopo aver posato la mano sulla parte superiore del mazzo, il mago tira via la mano leggermente arricciata e serrata con la prima carta fissata e nascosta nel palmo della mano. Come giochi di prestigio, il palming delle carte è un semplice trucco di magia.
  3. Il Conte Elmsley/Conte Fantasma . Usando un block push (forzando leggermente una carta fuori) e double peel (prendendo due carte), il mago nasconde una carta mentre conta un numero prestabilito di carte.
  4. La forza del fucile . In questa classica tecnica di forza, il mago applica pressione sulla carta in cima al mazzo, mantenendo il controllo su di essa mentre estrae un pezzo di altre carte dal mazzo. Di conseguenza, sanno esattamente dove si trova la prima carta.
  5. Il doppio ascensore . Il mago solleva le prime due carte come una, facendo sembrare che abbiano preso solo la prima carta. Quando mostrano la carta al pubblico, gli spettatori credono di vedere la prima carta quando in realtà è la seconda carta. Quindi, quando la prima carta viene riposizionata all'interno del mazzo, il mago conserva la carta che il pubblico ha visto in cima al mazzo.
  6. Il doppio sottosquadro . Premendo leggermente su una carta che stanno mettendo al centro del mazzo, il mago la separa dalla metà superiore del mazzo. Quindi, dimezzando la metà inferiore del mazzo, creando tre pile totali, spostano quelle pile, creando l'illusione che la carta si sia persa nel mazzo quando in realtà il mago l'ha riportata in cima al mazzo.
  7. L'eliminazione della diffusione . Il mago riposiziona una carta scelta dal centro del mazzo verso il basso dividendo il mazzo, spingendolo leggermente fuori, quindi trascinando la carta sulle facce della metà aperta del mazzo e spostandola in fondo al mazzo mentre si chiude le pile.
  8. Il taglio a una mano . Conosciuto come taglio Charlier, questo è quando un mago usa una sola mano per separare il mazzo in due parti, capovolgendo la metà superiore e la metà inferiore per scambiare le loro posizioni. Aggiunge un tocco di stile ai trucchi con le carte facili ed è una mossa necessaria per passare a un trucco con le carte più avanzato. Inoltre, lascia una mano vuota libera per eseguire depistaggi o trucchi aggiuntivi.
  9. Il Taglio Pivot . Mentre il One-Hand Cut prevede il capovolgimento di due porzioni di carte per scambiare le loro posizioni, il Pivot Cut torce le due pile per ottenere lo stesso effetto.
  10. Il taglio girevole . Il mago rompe il mazzo in tre parti, ruotandole in modo tale che le sezioni sembrino cambiare di posto rimanendo alla fine nello stesso identico ordine. Questo può creare l'illusione che la carta di qualcuno sia nel mezzo del mazzo quando il mago la controlla effettivamente in cima o in fondo al mazzo.

Scopri altri suggerimenti e trucchi magici nella MasterClass di Penn & Teller.

MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.



come infilare un ago su una macchina da cucire
Penn & Teller

Insegna l'arte della magia

Scopri di più Usher

Insegna l'arte della performance

Scopri di più Christina Aguilera

Insegna a cantare

Scopri di più Reba McEntire

Insegna musica country

cosa indossare per una gara di resistenza
Per saperne di più