Principale Cibo Scopri lo Champagne: uva, vino, regione e abbinamenti

Scopri lo Champagne: uva, vino, regione e abbinamenti

Un brindisi di matrimonio, la nascita di un bambino, il battesimo di una nave: le occasioni importanti richiedono lo Champagne, la bevanda frizzante più celebrativa. Lo champagne ottiene i suoi distintivi aromi di lievito e nocciola da un processo di fermentazione e invecchiamento lungo anni che crea uno spumante di impareggiabile complessità.

Vai alla sezione


James Suckling insegna ad apprezzare il vino James Suckling insegna ad apprezzare il vino

Sapore, aroma e struttura: impara dal maestro del vino James Suckling mentre ti insegna ad apprezzare le storie in ogni bottiglia.



Per saperne di più

Che cos'è lo champagne?

Lo champagne è uno spumante bianco o rosato ottenuto principalmente dalle uve chardonnay, pinot nero e pinot meunier. Prende il nome dalla regione francese dello Champagne, dove viene prodotto. Lo champagne tende ad essere più costoso degli altri spumanti, quindi è diventato un simbolo di lusso e celebrazione.

come scrivere un articolo del profilo

Non solo uno spumante può essere chiamato Champagne. Secondo i regolamenti dell'UE, questo vino deve essere prodotto nella regione francese dello Champagne utilizzando una tecnica di vinificazione specifica chiamata Metodo Champagne . I produttori di champagne sono così orgogliosi di questo metodo che sono andati in tribunale per proteggere il nome, e nessun vino prodotto al di fuori della regione può essere chiamato Champagne.

Qual è la storia della produzione di champagne?

La Champagne è la regione vinicola più vicina a Parigi ed è stata la patria delle viti almeno dal V secolo. Storicamente, i vini della Champagne erano rossi non gassati, leggeri a base di pinot nero. Questi primi vini rossi iniziavano spesso a rifermentare in bottiglia, creando un accumulo di anidride carbonica che a volte faceva esplodere le bottiglie. Mentre i viticoltori della Champagne cercavano di evitare questo rischio, il peculiare vino frizzante divenne popolare presso la corte reale all'inizio del 1700. Nel 19° secolo, i produttori di vino hanno capito come controllare il processo di carbonatazione per creare lo Champagne che beviamo oggi.



James Suckling insegna ad apprezzare il vino Gordon Ramsay insegna a cucinare I Wolfgang Puck insegna a cucinare Alice Waters insegna l'arte della cucina casalinga

Come nasce lo Champagne: Metodo Champenoise

Ciò che distingue lo Champagne dagli altri spumanti è il modo in cui viene prodotto lo Champagne, chiamato Metodo Champagne . Questo processo può essere approssimativamente suddiviso in sei fasi:

  1. Fermentazione primaria : La prima parte del processo di produzione dello Champagne consiste nel produrre un vino non gassato, altamente acido ea bassa gradazione alcolica. Le uve coltivate in Champagne, una regione settentrionale definita da un clima freddo e buio, tendono ad essere ricche di acidità e povere di zuccheri, perfette per questo primo passaggio. Ogni casa di Champagne acquista uve da molti piccoli coltivatori in tutta la regione della Champagne e le vinifica separatamente.
  2. Assemblea : Il cantiniere miscela i vari vini del passaggio precedente per creare un vino coerente con lo stile della casa. Assemblea è la chiave per creare uno Champagne che abbia lo stesso sapore anno dopo anno, in modo che i consumatori sappiano cosa aspettarsi.
  3. Disegnare e fermentazione secondaria : Il vino assemblato viene messo in bottiglia con un po' di zucchero e lievito (una soluzione chiamata the liquore di tiraggio ) e lasciato fermentare per un periodo di mesi. Questa fermentazione secondaria aumenta la gradazione alcolica del vino di circa 1,5% e intrappola l'anidride carbonica nel vino. Questa anidride carbonica viene rilasciata sotto forma di bolle quando alla fine apri la bottiglia.
  4. Invecchiamento : Il vino viene lasciato invecchiare sul suo leggere , il lievito morto dal processo di fermentazione. Questo è ciò che conferisce allo Champagne le sue note tostate uniche, simili a brioche. Le fecce verranno rimosse dopo mesi o anni di affinamento. Man mano che invecchiano, le bottiglie vengono occasionalmente ruotate di qualche grado fino a quando le fecce si raccolgono nel collo di ciascuna bottiglia, facilitandone la rimozione.
  5. sboccatura : Chiamato sboccatura è francese, questo avviene quando le fecce vengono tolte dal collo della bottiglia in modo che il vino finito sia limpido e privo di sedimenti.
  6. Dosaggio : Il dosaggio è un mix di vino fermo riservato dalla prima fermentazione e zucchero che viene aggiunto allo Champagne prima che venga sigillato con il tradizionale tappo di sughero a forma di fungo.

MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.

James Suckling

Insegna l'apprezzamento del vino



Scopri di più Gordon Ramsay

Insegna a cucinare I

Scopri di più Wolfgang Puck

Insegna a cucinare

come prendersi cura delle piante grasse?
Scopri di più Alice Waters

Insegna l'arte della cucina casalinga

Per saperne di più

Quali uve vengono utilizzate per fare lo champagne?

Le principali uve utilizzate nella produzione dello Champagne sono lo chardonnay, il pinot nero e, in misura minore, il pinot meunier (un altro vitigno a bacca rossa). Nella regione vengono piantate anche piccole quantità di arbane, petit meslier, pinot bianco e pinot grigio, che, sebbene tecnicamente consentiti nella miscela di Champagne, sono raramente utilizzate. Alcuni termini che potresti vedere su un'etichetta includono:

  • bianco e nero (bianco dai neri) : Champagne bianco ottenuto da uve a bacca nera, generalmente pinot nero e/o pinot meunier.
  • Bianco dei bianchi : uno Champagne bianco ottenuto da uve bianche, generalmente chardonnay.
  • Rosa : Champagne rosa ottenuto dalla miscelazione di vino rosso fermo in una base di vino bianco frizzante, una tecnica insolita che è consentita solo in Champagne.

La scala della dolcezza dello champagne: cos'è il doux e cos'è il brut?

Pensa come un professionista

Sapore, aroma e struttura: impara dal maestro del vino James Suckling mentre ti insegna ad apprezzare le storie in ogni bottiglia.

Visualizza classe

Ogni casa di Champagne ha un vino di punta, che di solito è schifoso o profitto extra nello stile e che rimanda alla dolcezza del vino. Gli champagne dolci erano popolari in passato, ma i gusti sono cambiati, portando i produttori di vino a introdurre gli champagne senza dosaggio, che sono asciutti.

I livelli di dolcezza dello Champagne sono:

  • natura bruta (nessun dosaggio)
  • profitto extra (vini fino a 6 grammi di zucchero per litro)
  • schifoso (6-12 grammi di zucchero per litro)
  • extra-sec o Extra secco (12-17 grammi di zucchero per litro)
  • secondo o asciutto (17-32 grammi di zucchero per litro)
  • semi secco (32-50 grammi di zucchero per litro)
  • dolce (più di 50 grammi di zucchero per litro)

Cosa significano Grand Cru e Premier Cru nello Champagne?

Lo Champagne è un vino assemblato che è definito dal suo processo di vinificazione più che dal singolo terroir dei siti del vigneto o dalle caratteristiche di annate specifiche. Le grandi case di champagne, molte delle quali risalgono al XIX secolo, acquistano le loro uve da molti piccoli coltivatori delle decine di piccoli villaggi della regione dello Champagne. Queste case miscelano vini provenienti da dozzine di vigneti per creare le loro cuvée (blends) di punta. Ci sono due classificazioni di qualità in Champagne, basate sulla qualità delle uve coltivate in ogni villaggio:

  • Premier Cru : Champagne etichettati Premier Cru deve essere ottenuto interamente da uve provenienti dai 43 vigneti classificati Grand Cru. Premier Cru i vigneti sono di qualità inferiore rispetto ai grand cru
  • Grand cru : Champagne etichettati grand cru deve essere interamente ottenuto dalle uve dei 17 vigneti grand cru.

Cos'è uno Champagne d'annata?

Scelto dalla redazione

Sapore, aroma e struttura: impara dal maestro del vino James Suckling mentre ti insegna ad apprezzare le storie in ogni bottiglia.

La maggior parte dello Champagne non è vintage, il che significa che è composto da una miscela di vini di più annate. Ciò consente a ogni casa di Champagne di mantenere coerente lo stile dei suoi famosi vini di punta anno dopo anno.

Molti produttori producono anche una cuvée di prestigio più costosa dalle loro migliori uve dell'anno. Negli anni di annate eccezionali, i vini ottenuti dalle migliori uve verranno rilasciati come Champagne in edizione limitata e datati. Questi possono invecchiare in bottiglia per anni più a lungo dello Champagne non millesimato.

Qual è la differenza tra champagne e spumante?

A differenza dello Champagne, che è uno stile di vinificazione legalmente definito, lo spumante è una categoria ampia e si riferisce al vino gassato in molti modi diversi. Questi includono il metodo Charmat (usato per prosecco ), e la carbonatazione forzata per i vini di fascia bassa. Frizzante-naturale , o pét-nat in breve, che è un vino leggermente frizzante, leggermente dolce, prodotto attraverso il metodo ancestrale , che prevede una sola fermentazione. Il Crémant è uno spumante prodotto tramite il Metodo Champenoise ma da regioni della Francia al di fuori della Champagne (dove si chiama allora il metodo di produzione metodo tradizionale ).

Alcuni produttori di champagne francesi possiedono cantine in California per produrre spumanti in stile champagne e i prezzi di questi vini domestici possono essere paragonabili ai loro fratelli francesi.

Qual è la differenza tra Champagne e Cava?

Cava è uno spumante della Catalogna, Spagna. Il Cava è prodotto utilizzando il Metodo Champagne , ma poiché non è prodotto in Champagne, è classificato come metodo tradizionale vino. Il Cava è ottenuto dalle uve locali catalane macabeu, parellada e xarel-lo. Il buon cava ha aromi di agrumi e drupacee, ma manca della nocciola tostata dello Champagne. È possibile trovare cava di alta qualità a una frazione del prezzo dello champagne.

Qual è la differenza tra champagne e prosecco?

Il prosecco, prodotto nel nord Italia dall'uva glera, è più dolce e fruttato dello champagne, e di solito è gassato con il metodo charmat, che riduce i costi utilizzando un serbatoio per la seconda fermentazione piuttosto che singole bottiglie come lo champagne.

Come abbinare e servire lo champagne

Quando acquisti Champagne, cerca l'indicazione della dolcezza e scegli uno stile adatto alla tua occasione. Zippy natura bruta e profitto extra vini e buoni da bere come aperitivo, mentre schifoso Lo champagne ha una consistenza più ricca che si abbina bene al cibo.

L'effervescenza purificante del palato dello champagne si abbina a quasi tutti i piatti, ma è meglio abbinato a ostriche, aragoste e a piatti a base di pollo arrosto o salsa di panna. Brut rosato è un ottimo abbinamento con piatti da brunch come uova o pesce affumicato.

puoi piantare felci nel terreno?

Lo Champagne Dolce funziona bene dopo cena con formaggi o abbinato a dessert fruttati, a patto che il vino corrisponda al dessert in dolcezza.

Servi lo Champagne ghiacciato in flute per ammirare le bollicine, o in bicchieri da vino bianco se desideri catturare di più l'aroma. Lo champagne non vintage è pronto da bere quando viene imbottigliato, quindi non aggrapparti ad esso.

Scopri di più sulla degustazione e l'abbinamento dei vini di James Suckling qui.