Principale Scrittura Come scrivere i personaggi secondari

Come scrivere i personaggi secondari

I personaggi secondari sono importanti per un libro o una sceneggiatura tanto quanto il protagonista e l'antagonista. Usa questi suggerimenti di Margaret Atwood quando crei i tuoi personaggi secondari.

valore nutritivo della lattuga iceberg vs lattuga romana

Vai alla sezione


Margaret Atwood insegna scrittura creativa Margaret Atwood insegna scrittura creativa

Scopri come l'autrice di The Handmaid's Tale crea una prosa vivida e attira i lettori con il suo approccio senza tempo alla narrazione.



Per saperne di più

Una grande storia ha più di un singolo protagonista e antagonista. Sebbene di fondamentale importanza per una narrazione, quei personaggi sono solo due delle persone che incarnano un mondo immaginario creato da un autore, drammaturgo o sceneggiatore. Un mondo immaginario dovrebbe generalmente essere arricchito con personaggi di supporto: interessi amorosi, aiutanti e altri personaggi che completano le vite e le trame del protagonista e dell'antagonista. Considera gli hobbit Pip e Merry in Il Signore degli Anelli , l'astuto evasore in Dickens' Oliver Twist e il professor Silente in Harry Potter : Tutti sono esempi stellari di personaggi secondari nella letteratura.

Cosa sono i personaggi secondari?

Un personaggio secondario è una persona che svolge un ruolo nella vita del protagonista di una storia. I romanzieri e gli sceneggiatori non ancorano una storia attorno ai personaggi di supporto, ma li usano nel processo di costruzione del mondo per creare uno sfondo avvincente per l'arco narrativo del personaggio principale.

Un personaggio secondario ben scritto avrà un arco narrativo, un punto di vista forte e tratti di personalità chiari. In molti casi saranno i tipi di personaggi che un lettore potrebbe riconoscere dalla propria vita e, come i personaggi principali, cresceranno e cambieranno nel corso della trama. I caratteri che non cambiano sono noti come caratteri piatti e, sebbene alcune parti bit funzionino bene come caratteri piatti, la maggior parte delle parti secondarie deve essere dinamica e coinvolgente per un lettore o uno spettatore.



Margaret Atwood insegna scrittura creativa James Patterson insegna scrittura Aaron Sorkin insegna sceneggiatura Shonda Rhimes insegna scrittura per la televisione

Gli 8 consigli di Margaret Atwood per scrivere i personaggi secondari

Margaret Atwood alla scrivania spiega un concetto

Margaret Atwood è nota per lavori come L'assassino cieco e Il racconto dell'ancella . Ecco otto suggerimenti chiave di Margaret sulla scrittura dei personaggi secondari:

  1. I tuoi personaggi secondari sono formati dalle loro esperienze di vita . Carattere ed evento sono inseparabili perché una persona è ciò che gli accade. Questo vale sia per i personaggi principali che per i personaggi secondari. Anche se un personaggio secondario appare solo sporadicamente nel tuo romanzo, racconto o sceneggiatura, i personaggi secondari esistono nella misura in cui vivono gli eventi.
  2. I personaggi secondari devono essere tridimensionali, proprio come i personaggi principali . Il tuo lavoro come scrittore è conoscere il tuo personaggio osservando come interagiscono con il mondo che li circonda. I personaggi, come le persone reali nella vita reale, hanno hobby, animali domestici, storie, elucubrazioni, stranezze e ossessioni. Hanno anche un retroscena, proprio come il protagonista. È essenziale per il tuo romanzo che tu capisca questi aspetti del tuo personaggio in modo che tu sia attrezzato per capire come possono reagire sotto la pressione degli eventi che incontrano.
  3. Tieni traccia dei tuoi personaggi secondari con una tabella dei personaggi . Quando Margaret scrive, crea una tabella dei personaggi su cui scrive ogni personaggio, il loro compleanno e gli eventi mondiali che potrebbero essere rilevanti per loro. In questo modo, tiene traccia di quanti anni hanno i personaggi in relazione l'uno con l'altro e anche di quanti anni hanno quando si sono verificati determinati eventi di fantasia o storici.
  4. Rendi i tuoi personaggi interessanti . I personaggi, come le persone, sono imperfetti. Non devono essere simpatici, ma devono essere interessanti. Per esempio, Moby Dick Il capitano Achab non era certamente simpatico, ma era avvincente, e questo è il livello di Margaret per scrivere personaggi. A volte i personaggi nei ruoli secondari sono quelli con cui è più facile spingersi oltre i confini. Dovresti mirare a creare un personaggio interessante che favorisca o ostacoli direttamente l'obiettivo del protagonista, ma in un modo che non sia necessariamente conforme a un archetipo logoro.
  5. Ogni personaggio ha bisogno di parlare con uno scopo . Quando i tuoi personaggi parlano, dovrebbero cercare di ottenere qualcosa l'uno dall'altro o fare un gioco di potere. Mentre disegni ogni scena, chiediti cosa stanno cercando di ottenere i tuoi personaggi. Cosa stanno cercando di evitare? In che modo questi desideri modificano il loro discorso e guidano ciò che dicono o non dicono? Mentre componi il dialogo per i tuoi personaggi di supporto, sii consapevole dei loro ruoli nei personaggi all'interno della trama principale (così come di eventuali sottotrame). Usa le loro conversazioni in modo efficiente per contribuire alla costruzione del mondo, allo sviluppo del personaggio e all'escalation della trama.
  6. Prenditi del tempo per ottenere il dialogo giusto . Per ottenere un dialogo corretto, devi capire come parlano i tuoi personaggi. Questo è probabilmente influenzato dalla loro provenienza, dalla loro classe sociale, dall'educazione e da una miriade di altri fattori. Il discorso e il tono sono sempre legati a ciò che è accaduto e sta accadendo a un personaggio. Shakespeare era eccezionalmente abile nel codificare il discorso dei suoi personaggi con questi indicatori sociali. Nella tua storia, se il personaggio principale è del Colorado e il suo migliore amico è di New York, i loro dialoghi non dovrebbero suonare allo stesso modo. Proprio come la loro visione del mondo e i tratti della personalità devono essere distinti, così deve essere anche il loro modo di parlare. La maggior parte degli autori per la prima volta tende a far sì che i dialoghi dei loro personaggi principali siano corretti, ma è il dialogo dei personaggi di supporto che può separare i grandi autori da quelli semplicemente decenti.
  7. Scegli saggiamente i nomi dei personaggi secondari . Assicurati che i nomi siano distinti, avverte Margaret, in modo che i lettori possano distinguere i personaggi. Al cinema, l'originale Guerre stellari trilogy fa un ottimo lavoro in questo senso. Supponendo che Luke Skywalker sia il protagonista, i nomi di personaggi di supporto come Leia, Han Solo, Chewbacca e Obi-Wan Kenobi sono tutti distinti l'uno dall'altro, il che aiuta uno spettatore per la prima volta che è nuovo nell'universo Jedi.
  8. Sorprendi i tuoi lettori con personaggi di supporto imprevedibili . Margaret vuole personaggi che sorprendano lei e i suoi lettori. Lo collega alla storia evolutiva degli umani: non dobbiamo prestare attenzione alle cose che sono stabili. Ma quando succede qualcosa di inaspettato - il lupo esce dal bosco - prestiamo attenzione. Rimaniamo vigili. Trova modi per sovvertire le aspettative dei tuoi lettori su ciò che i personaggi secondari e terziari fanno in un romanzo, un racconto o un film. Posiziona i tuoi personaggi secondari in scenari che il tuo pubblico non avrebbe potuto vedere arrivare.

MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.

Margaret Atwood

Insegna scrittura creativa



Scopri di più James Patterson

Insegna a scrivere

Scopri di più Aaron Sorkin

Insegna sceneggiatura

Scopri di più Shonda Rhimes

Insegna a scrivere per la televisione

Per saperne di più

Vuoi saperne di più sulla scrittura?

Diventa uno scrittore migliore con l'abbonamento annuale alla Masterclass. Ottieni l'accesso a lezioni video esclusive tenute da maestri letterari, tra cui Margaret Atwood, Neil Gaiman, David Baldacci, Joyce Carol Oates, Dan Brown e altri.