Principale Arte E Intrattenimento Film 101: cos'è il direttore della fotografia e il direttore della fotografia è lo stesso del direttore della fotografia?

Film 101: cos'è il direttore della fotografia e il direttore della fotografia è lo stesso del direttore della fotografia?

Il direttore della fotografia è parte integrante del processo di narrazione in quanto è la persona che cattura la visione del regista sulla macchina da presa. Il rapporto tra un regista e il suo direttore della fotografia è profondamente collaborativo e spesso abbraccia più film.

Il nostro più popolare

Impara dai migliori

Con più di 100 classi, puoi acquisire nuove abilità e sbloccare il tuo potenziale. Gordon Ramsaycucinare io Annie LeibovitzFotografia Aaron SorkinSceneggiatura Anna WintourCreatività e leadership deadmau5Produzione di musica elettronica Bobbi BrownTrucco Hans ZimmerColonne sonore Neil GaimanL'arte della narrazione Daniel NegreanuPoker Aaron FranklinBarbecue stile texano Misty CopelandBalletto Tecnico Thomas KellerTecniche di cottura I: verdure, pasta e uovaIniziare

Vai alla sezione


James Patterson insegna a scrivere James Patterson insegna a scrivere

James ti insegna come creare personaggi, scrivere dialoghi e far voltare pagina ai lettori.



temperatura migliore per conservare il vino rosso
Per saperne di più

Che cos'è un direttore della fotografia?

Il direttore della fotografia, noto anche come DP o direttore della fotografia, è la persona responsabile della creazione dell'aspetto di un film. Un buon direttore della fotografia eleverà la visione di un regista e introdurrà idee e concetti che il regista potrebbe non aver considerato. Non è un caso che molti registi e cineasti lavorino insieme ripetutamente, come Steven Spielberg e Janusz Kaminski o Spike e il suo compagno di classe alla New York University Ernest Dickerson, che ha girato sei dei suoi film.

Il DP controlla tutto ciò che influisce su ciò che la fotocamera è in grado di catturare (cioè composizione, esposizione, illuminazione, filtri e movimenti della fotocamera). Il direttore della fotografia è il capo della troupe della macchina da presa e delle luci sul set e seleziona anche le telecamere, gli obiettivi e i filtri da utilizzare durante le riprese.

Che cos'è la descrizione del lavoro di un direttore della fotografia?

Per capire meglio cosa fa un direttore della fotografia, diamo un'occhiata alle sue responsabilità durante ogni fase della produzione cinematografica:



Cosa fa un direttore della fotografia durante la pre-produzione?

Durante la pre-produzione, il direttore della fotografia passa molto tempo a concepire l'aspetto visivo del film.

  • Brainstorming : Il direttore della fotografia lavora a stretto contatto con il regista, lo scenografo e il resto dei capi del dipartimento artistico per fare un brainstorming sull'aspetto e l'atmosfera del film. Durante questa fase, il direttore della fotografia pone domande come: Qual è il tono del film? Qual è la tavolozza dei colori? Quali altri film ispirano il look di questo film? Di quali effetti visivi abbiamo bisogno? Registi e direttori della fotografia spesso comunicano con ciascuno durante questa fase utilizzando mood board o lookbook. (Scopri come creare un look book con la nostra guida completa qui.)
  • Posizioni scout : Il direttore della fotografia accompagnerà il location manager o il location scout nella ricerca delle location da filmare. Il DP esaminerà la location per la sua luce naturale (o la sua mancanza), il suo spazio e l'allestimento, e se è in linea con il suddetto aspetto visivo del film.
  • Raccogli l'attrezzatura fotografica : Il DP fornirà al produttore della linea un elenco delle attrezzature necessarie (che include fotocamere, obiettivi, filtri e pellicole) da noleggiare o acquistare.
  • Assemblare la squadra : Molti direttori della fotografia hanno creato un team di cui possono fidarsi lavorando su molti progetti diversi e spesso lavoreranno con la stessa troupe e luci da un film all'altro. Lavorano anche con il produttore di linea per assumere e completare il team. Le principali posizioni che interagiscono maggiormente con la PS sono:
    • L'operatore della telecamera funziona la fotocamera. Sui film a basso budget, il direttore della fotografia potrebbe anche essere l'operatore della macchina da presa. Il direttore della fotografia comporrà la ripresa e istruirà l'operatore della telecamera su come tenere e spostare la telecamera per ottenere la ripresa.
      • L'operatore Steadicam imposta il sistema Steadicam (se la pellicola ne ha uno), che stabilizza la telecamera durante il movimento. Il DP comporrà il tiro e l'operatore Steadicam gestirà il sistema Steadicam per accogliere il tiro.
    • 1° e 2° assistente alla telecamera
      • 1a telecamera assistente è anche l'estrattore della messa a fuoco perché il loro compito principale è assicurarsi che qualsiasi soggetto o azione venga filmato con una messa a fuoco nitida. Quando gli attori si avvicinano o si allontanano dalla telecamera, mettono a fuoco e rimettono a fuoco l'obiettivo della telecamera. Costruiranno anche la fotocamera all'inizio della giornata e si assicureranno che tutto venga rimesso al suo posto alla fine.
      • Seconda telecamera assistente è anche il caricatore di batacchio, il che significa che identificano ogni nuova versione su una lavagna. Ciò consente all'editor di sincronizzare il suono con l'immagine. Lavorano anche con il 1° AC per contrassegnare le posizioni degli attori durante le prove, il che aiuta il 1° AC a sapere quando cambiare focus.
    • il gaffer supervisiona l'illuminazione e l'elettricità su un film. Il direttore della fotografia crea il progetto di illuminazione generale e si affida al tecnico e al suo team per implementare la sua visione.
    • L'impugnatura chiave si occupa della manutenzione della telecamera e dell'attrezzatura di illuminazione e fa funzionare il carrello, le gru e qualsiasi altra attrezzatura non elettrica. Il DP crea la visione, la comunica al key grip, e il key grip (e il suo team) fa tutto il necessario (ad esempio azionare un carrello o fornire al tecnico l'attrezzatura di illuminazione necessaria) per rendere la visione del DP una realtà.

Cosa fa una directory di fotografia durante la produzione?



Il direttore della fotografia svolge la maggior parte del suo lavoro durante la produzione, ovvero quando il film viene effettivamente girato.

  • Colpi di blocco : Il direttore della fotografia lavorerà con il regista per decidere come girare una scena particolare
  • Sparare : Durante la produzione, il direttore della fotografia dirige le troupe delle riprese e delle luci, prestando attenzione alle seguenti aree:
    • Composizione e inquadratura : Come tutto è disposto all'interno della cornice.
    • Esposizione : la quantità di luce catturata dalla fotocamera e il modo in cui viene illuminata una scena.
    • Obiettivo e filtri : Il direttore della fotografia sceglie l'obiettivo della fotocamera e deve considerare una serie di fattori come la storia che stanno raccontando (le scene emotive potrebbero richiedere un obiettivo specifico per i primi piani), la distanza dai soggetti (c'è abbastanza profondità di campo per alcuni lenti), quanta luce hanno (alcune lenti sono migliori per catturare la luce naturale rispetto ad altre), ecc.
    • Movimenti della fotocamera : Il DP indica agli operatori della telecamera dove posizionare la telecamera e come spostarla nella scena.
  • Ripassa i quotidiani : I quotidiani si riferiscono al filmato grezzo e inedito che è stato girato quel giorno. I quotidiani vengono esaminati dal direttore e dal direttore della fotografia per garantire che tutto sia allineato con la visione originale.

Cosa fa una directory di fotografia durante la post-produzione?

Il lavoro del direttore della fotografia è quasi terminato durante la post-produzione, ad eccezione di un processo finale che influisce sull'aspetto del film.

  • Grado di colorazione : La gradazione del colore modifica l'aspetto e il colore del film. Il direttore della fotografia è responsabile della tavolozza dei colori del film, quindi consiglia ai coloristi come dovrebbe apparire la tavolozza dei colori.
James Patterson insegna a scrivere Usher insegna l'arte della performance Annie Leibovitz insegna la fotografia Christina Aguilera insegna a cantare

5 cose di cui ogni cineasta ha bisogno

Un direttore della fotografia è un ruolo visivamente creativo, ma tecnico, e bisogna anche sentirsi a proprio agio nel gestire una grande squadra. Ci sono molte abilità che un direttore della fotografia dovrebbe avere per avere successo:

  • Visione artistica e occhio per la fotografia . Il direttore della fotografia imposta le immagini per il film e, in quanto tale, dovrebbe avere un occhio naturale per catturare immagini in movimento.
  • Capacità sia di dare che di seguire le istruzioni . Il DP deve comprendere la visione del regista e quindi comunicare quel messaggio a molte persone in due interi dipartimenti.
  • Abilità tecniche della fotocamera camera . Il DP deve sapere come far funzionare una fotocamera, cosa fanno le diverse fotocamere, come usare molti obiettivi, come esporre uno scatto, ecc.
  • Esperienza lavorativa : Fai carriera iniziando come assistente nel reparto riprese o luci. Puoi quindi diventare un tecnico delle luci o un operatore di macchina da presa e infine come assistente alla macchina da presa di un noto direttore della fotografia. Anche il networking con il produttore di linea e l'assistente alla regia sono utili in quanto possono assumerti come DP per i loro prossimi progetti.
  • Portafoglio forte : Costruisci il tuo portfolio lavorando su lavori del dipartimento di ripresa di livello inferiore su riprese cinematografiche a pagamento e scala i ranghi, lavorando anche come direttore della fotografia su riprese cinematografiche non pagate. La forza del tuo portfolio è fondamentale per ottenere un lavoro come direttore della fotografia, indipendentemente da quanto hai scalato la scala della produzione cinematografica o da dove sei andato a scuola.

Scopri di più su ruoli cinematografici e responsabilità con Jodie Foster qui.

MasterClass

Consigliato per te

Lezioni online tenute dalle più grandi menti del mondo. Amplia le tue conoscenze in queste categorie.

James Patterson

Insegna a scrivere

Scopri di più Usher

Insegna l'arte della performance

Scopri di più Annie Leibovitz

Insegna Fotografia

Scopri di più Christina Aguilera

Insegna a cantare

Per saperne di più

Come 3 acclamati registi lavorano con i loro cineasti

Pensa come un professionista

James ti insegna come creare personaggi, scrivere dialoghi e far voltare pagina ai lettori.

punto di vista terza persona onnisciente
Visualizza classe

Martin Scorsese e Freddie Francis
La collaborazione di Martin Scorsese con il direttore della fotografia Freddie Francis su il promontorio della paura (1991) ha avuto un grande impatto sul regista. Francis aveva un set di cinque lenti anamorfiche che usava in film come Gli innocenti (1961). In quel film, l'attrice Deborah Kerr cammina per i corridoi di una villa vittoriana in abiti scuri, ma tutto nell'ampia cornice è perfettamente a fuoco. Martin ha chiesto a Freddie Francis come avesse ottenuto questo effetto, e lui ha risposto che lo ha scattato a f/11 (l'apertura più piccola della fotocamera), che richiedeva un'abbondante quantità di luce. Non è stato fino a quando non hanno lavorato insieme su il promontorio della paura che Martin avesse compreso appieno il motivo per cui così tanta luce inondava i set dei vecchi film realizzati a Hollywood.

Freddie Francis ha anche mostrato a Martin che piccoli cambiamenti all'inquadratura possono fare una grande differenza. Nel il promontorio della paura , c'è un'inquadratura di Nick Nolte che sbircia attraverso una finestra Jessica Lange, terrorizzata da Robert De Niro. Martin e Freddie Francis hanno allineato l'inquadratura dei due occhi di Nolte, ma Martin era insoddisfatto. La soluzione del DP è stata quella di mostrare un solo occhio, che ha completamente alterato l'inquadratura, risultando in un'immagine ultraterrena e misteriosa. Scopri di più qui.

Spike Lee ed Ernest Dickerson
La filosofia di Spike sul film come movimento ha senso considerando che alcune delle tecniche di ripresa che lui e il direttore della fotografia Ernest Dickerson hanno impiegato sono diventate la firma. Quando Spike stava sparando a Malcolm X, la vedova del leader ucciso ha rivelato che suo marito aveva la sensazione che ci sarebbe stato un attentato alla sua vita durante il suo discorso all'Audubon Ballroom. Per trasmettere l'emozione che Malcolm potrebbe aver provato in quel momento, Dickerson ha suggerito una doppia inquadratura, in cui Denzel si siede su un carrello e viene tirato, dando l'illusione che Malcolm sia immerso in pensieri profondi, si muova nello spazio e nel tempo come il mondo... e forse la sua mortalità gli passa accanto. Sono tecniche di assunzione di rischi come queste che danno a un regista stile e distinzione. Scopri di più qui.

Mira Nair e Declan Quinn
Quando Mira trova un grande direttore della fotografia, tende a restare con loro. Ha lavorato con il direttore della fotografia Declan Quinn, su sei diversi progetti, tra cui Matrimonio Monsone . I direttori della fotografia sono stretti collaboratori nei film di Mira, si uniscono presto alla squadra e contribuiscono a plasmare e portare la sua visione ancora più lontano. Devono avere consapevolezza, conforto e persino amore per altri mondi, e trattare la loro inquadratura di quei mondi con sacralità e poesia.

Declan Quinn ha girato l'intero film Matrimonio Monsone con una telecamera a mano, e l'azione è stata bloccata con gli attori che sapevano che la telecamera poteva atterrare su di loro in qualsiasi momento. Declan e Mira hanno convenuto che per questo film, palmare non significherebbe frastagliato o vertiginoso. Piuttosto, lo stile sarebbe fluido e la telecamera esplorerebbe le connessioni tra i personaggi quasi come se fosse un osservatore dell'azione. Ad esempio, durante una scena in cui l'intera famiglia posa per una foto di gruppo, la fotocamera collega due personaggi insieme in modo subliminale e potente. Ria, a cui è stato chiesto da un inconsapevole fotografo di matrimoni di sedersi ai piedi del suo aggressore, alza lo sguardo su suo zio che avrebbe dovuto proteggerla. L'espressione addolorata sul viso di Ria e il movimento dei suoi occhi verso lo zio, tradiscono un potente sottotesto che non è stato né scritto né pronunciato da alcun personaggio. Eppure il pubblico nota questa dinamica,
grazie ai sottili movimenti della telecamera. Scopri di più qui.