Principale Blog Il nuovo ordine di vaccinazione influisce sulla tua attività?

Il nuovo ordine di vaccinazione influisce sulla tua attività?

Se la tua azienda ha 100 o più dipendenti, sarà probabilmente soggetta al nuovo ordine di vaccinazione recentemente emesso dal presidente Biden. Il 9 settembre 2021, ha ordinato all'Occupational Safety and Health Administration (OSHA) di sviluppare una regola secondo cui i datori di lavoro con 100 o più dipendenti devono richiedere che i propri dipendenti siano vaccinati per COVID-19 o sottoposti a test settimanali. Dato che l'OSHA ha il compito di garantire condizioni di lavoro sicure e salubri stabilendo e applicando standard e fornendo formazione, sensibilizzazione, istruzione e assistenza, è l'agenzia appropriata a proporre una regola sui vaccini per aiutare a promuovere luoghi di lavoro sicuri in tutto il paese.

Sebbene le linee guida finali non siano ancora state emesse, puoi fare queste cose ora per aiuta la tua organizzazione a prepararsi per quello che verrà.



Pensaci. Sebbene si preveda che ci saranno alcune eccezioni limitate per i grandi datori di lavoro, non tutte le aziende saranno necessariamente tenute a far rispettare il mandato. Prenditi del tempo per pensare se la tua organizzazione sceglierà di rendere obbligatori i vaccini per i dipendenti anche se non è necessario. La norma definitiva dovrebbe essere emanata a breve. Nel frattempo, puoi iniziare a pianificare le risorse di cui potresti aver bisogno o quali potrebbero essere alcuni componenti della tua polizza.

Continua a parlare e ad ascoltare. Una comunicazione efficace fa la differenza. Indipendentemente da ciò che la tua azienda dovrà fare o sceglierà di fare, impegnarsi in una comunicazione bidirezionale con i dipendenti. Oltre ad ascoltare le loro preoccupazioni, fornisci informazioni ai funzionari medici e sanitari sul virus, su come si diffonde e su come può essere prevenuto per aiutare a mantenere sani i tuoi dipendenti e i loro cari. Le tensioni sono alte su maschere, vaccini e mandati, quindi lo sviluppo e il mantenimento di relazioni di fiducia con i dipendenti sarà importante per il morale, il coinvolgimento e la fidelizzazione dei dipendenti.

Ottieni un credito d'imposta. Sia che l'OSHA richieda ai dipendenti della tua organizzazione di ottenere il vaccino COVID-19, o che ciò diventi una politica aziendale, la tua azienda può ottenere un credito d'imposta sulla sua dichiarazione dei redditi trimestrale 941 in scadenza il 31 ottobre 2021. Puoi ricevere il credito se i tuoi dipendenti hanno ricevuto l'iniezione tra il 1 aprile e il 30 settembre 2021 e hanno ricevuto un permesso retribuito per farlo, o si sono ammalati subito dopo aver ricevuto l'iniezione. Tuttavia, lavora con i tuoi dipendenti e mantieni buoni registri. In qualità di datore di lavoro, dovrai conservare i registri di ciascun dipendente che ha ricevuto l'iniezione e quando, per poter beneficiare del credito d'imposta.



Non è noto quando arriverà il prossimo virus potenzialmente letale, o come sarà, ma il suo arrivo, almeno, è una certezza. Le imprese dovranno adeguarsi di nuovo. Imparando dall'attuale pandemia, i datori di lavoro e i dipendenti che mantengono le loro organizzazioni in funzione possono essere meglio preparati a gestire la prossima. Lungo la strada, forse ci saranno anche alcune lezioni significative che non sono legate alla pandemia.